domenica 5 luglio 2009

Audrey Kawasaki












Spesso i giovani illustratori si lasciano incastrare dalle mode del momento, dalle tendenze del mercato artistico, seguendo un’unica musa ispiratrice che li porta ad essere tutti uguali, con lo stesso stile, la stessa tecnica, ecc…
Penso soprattutto a quelli che riproducono ossessivamente lolite, dark lady o donnine in stile gothic.

Tanti, troppi.

Esistono però le eccezioni e ne voglio segnalare una: Audrey Kawasaki, giovane e ormai famosissima illustratrice giapponese con base a Los Angeles.

La seguo dai suoi esordi (2003!), ormai è un’icona del genere, con le sue tavole ad olio su legno ed uno stile facilmente riconoscibile - tra manga ed Art Nouveau - che non può lasciare indifferente.

Giovani fanciulle sensuali e malinconiche, dagli sguardi inquietanti, enfatizzate da linee sinuose e contorni netti, colori trasparenti che affiorano dal legno lasciandone trasparire le naturali venature in una fusione perfetta.

Innocenza, sensualità ed erotismo.

www.audrey-kawasaki.com

Nessun commento: