domenica 2 agosto 2009

Wangechi Mutu















Artista di origine keniana, vive e lavora a New York, dove ha studiato Antropologia ed Arte, un connubio curioso ben visibile nelle sue opere.
Tramite l’utilizzo della tecnica del collage, Wangechi Mutu esplora le contraddizioni femminili e culturali del proprio paese e non solo.
“…Le sue opere ruotano attorno al tema dell’identità della donna nera contemporanea e del suo immaginario contaminato dai modelli occidentali…”
Combina senza limiti i ritagli dei giornali di moda, del National Geographic, dei libri di arte africana al glitter ed all’inchiostro.
Il risultato sono corpi mutilati, grotteschi, distorti e perversi.
Quotata al livello internazionale, espone spesso presso i più importanti musei e gallerie del mondo come il Barbican e la Tate Modern di Londra, il Centre Pompidou di Parigi, il Museum of Modern art di New York, ecc…

Nessun commento: