martedì 20 maggio 2014

Salone Internazionale del Libro 2014 Parte 2°

Come annunciato nel post precedente, la seconda giornata in fiera  me la sono dedicata.
Infatti, senza prole e distrazioni varie, sono riuscita a rispettare alcuni degli impegni segnati in agenda.
La mia agenda, ovviamente.
Tra tutti ne segnalo due, i miei preferiti.

Il primo in ordine di orario è stato la lettura scenica dell'ultimo romanzo di Massimo Carlotto, Il mondo non mi deve nulla, con la bravissima attrice Anna Bonaiuto e l'autore stesso impegnati  a dar vita ai personaggi ed a descrivere la genesi letteraria.
Sottofondo musicale dal vivo del sassofonista Maurizio Camardi.
Tutto perfetto. Favoloso.
A lettura terminata mi sono commossa sicché ho pensato: le cose son due cara mia,  o sei depressa o la performance ha superato le aspettative.
Ho optato per la seconda e sono andata ad acquistare il libro che stranamente non avevo ancora tra le mani nonostante Carlotto sia uno dei miei autori preferiti.
E come giusta punizione questa volta niente autografo.
Non anticipo la trama, solo i protagonisti: un ladro sfortunato ed una croupier tedesca.

Le fotografie sottostanti sono tratte dalla pagina Facebook di Massimo Carlotto

Massimo Carlotto
Anna Bonaiuto
Maurizio Camardi

Il secondo appuntamento è stata la presentazione del libro  Unastoria  di Gipi, fumettista che seguo da sempre con immenso piacere ed interesse e che avevo visto anche lo scorso mese di dicembre presso il Circolo dei Lettori ( post ), splendidamente intervistato da Matteo Caccia.
Sono passati cinque anni da La mia vita disegnata male e Gipi  è tornato con un nuovo capolavoro, una storia struggente, poetica ed ossessiva raccontata in maniera sublime.
E dalle immagini perfette.
Inoltre Unastoria è la prima graphic novel candidata al Premio Strega e la cosa ha dell'incredibile.
Volete conoscere la trama?
Voilà: http://www.coconinopress.it/una-storia.html
Per quanto riguarda l'intervista invece non dico nulla, è impossibile  per me riprodurre e trasmettere nero su bianco cotanta simpatia, brillantezza e sensibilità.
Per giunta con l'accento toscano!
Impossibile.
Cercate i video.
O seguitelo.

Gipi  Ⓒ Matteo Parlanti





Nessun commento: